Planeta Renewables: coltivazioni energetiche sostenibili

Nell’ultimo periodo moltissimi giovani hanno deciso di puntare sulla sostenibilità, cercando di declinarne i punti di forza su progetti innovativi e, ovviamente, Made in Italy. Planeta Renewables ne è un chiaro esempio. Si tratta, infatti, di una start up nel settore della bioeconomia, fondata da Lorenzo Avello e attualmente ospitata presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

“Il cambiamento climatico è reale. La sfida è avvincente. E più a lungo aspettiamo, più difficile sarà risolvere il problema”.

© Planeta Renewables

La giovane azienda, che presenta come punti di forza innovazione, sostenibilità ed energia, si è posta come obiettivo principale quello di divenire la prima azienda italiana volta a valorizzare le coltivazioni energetiche. Tutto ciò è reso possibile grazie all’utilizzo di una pianta non alimentare, ma dall’elevata sostenibilità, chiamata miscanto. Quest’ultima rientra nella categoria delle graminacee ed è ritenuta una novità nella coltura di biomassa. Il suo utilizzo, infatti, appare fondamentale sia per la produzione di energia rinnovabile sia per la formazione di materie prime considerate un’ottima alternativa ai materiali fossili.

Vari risultano essere i progetti pensati da Planeta Renewables, tra cui:

  • produrre energia pulita, grazie alla nascita di un biodistretto energetico incentrato sulla coltivazione del miscanto e affiancato da un impianto di generazione di energia: ciò risulta indispensabile per la formazione di un sistema di filiera corta, sostenibile ed economica;
  • creare materia prima per biocarburanti, per mezzo del miscanto impiegato nei processi di fermentazione e distallazione;
  • realizzare sottoprodotti di origine vegetale, grazie all’utilizzo del miscanto, come ad esempio il pellet, bricchetti e derivanti;
  • favorire ricerca e sviluppo, per permettere l’individuazione di un numero maggiore di nuove coltivazioni energetiche;
  • gestire la supply chain in maniera adeguata, per garantire il reperimento di biomassa lignocellulosica e vegetale sul territorio italiano e internazionale.

Planeta Renewables può ritenersi un start up capace di creare valore per il futuro. L’impegno dimostrato dal giovane team che ne è a capo, l’idea innovativa alla base della sua creazione e la voglia di avvicinare tutti, giovani e non solo, a nuove pratiche produttive sostenibili rappresentano la sfida su cui questa giovane azienda ha deciso di puntare!

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social, lasciaci un feedback e continua a seguire TheBEStrend sulle pagine social ufficiali!

Un abbraccio virtuale,

Francesca