CasaGIN: moda genuina, innovativa e naturale

La moda sostenibile è divenuta parte integrante della nostra quotidianità. Pochi individui, però, ne riconoscono davvero l’importanza e ne fanno una pratica di vita quotidiana. L’industria della moda, infatti, si è posta come obiettivi primari:

  1. riduzione degli impatti negativi sull’ambiente, come perdita di biodiversità e sfruttamento della terra;
  2. riduzione delle emissioni di CO2;
  3. zero sprechi di materiali impiegati;
  4. tutela dei lavoratori, riconoscendo a questi un lavoro dignitoso;
  5. zero spreco di risorse idriche impiegate durante la lavorazione dei capi;
  6. attuazione di un processo di circular economy.

Tra le aziende di moda italiane che hanno deciso di attuare processi produttivi sostenibili vi è la veneta CasaGIN, un’azienda che racchiude nel suo nome tre parole fondamentali, volte a definire il senso della moda per il brand: genuina, innovativa e naturale.

CasaGIN si fonda sull’innovazione all’interno dei propri processi produttivi, sulla naturalezza delle materie prime impiegate e sulla genuinità con cui rapportarsi ai propri clienti. Il brand punta a creare, attraverso i singoli prodotti, armonia e benessere; proprio per questo motivo la prima linea ad essere realizzata dalla casa di moda è stata interamente dedica all’intimo, ovvero a quei capi di abbigliamento che per primi entrano in contatto con il nostro corpo. Da qui la creazione di capi di abbigliamento naturali e, soprattutto, Made in Italy grazie anche al supporto di piccole realtà tessili locali, dedite alla lavorazione del ricamo.

Il brand fonda le sue radici nel rispetto assoluto della natura, tanto da realizzare i propri prodotti per mezzo dell’utilizzo di fibre vegetali biodegradabili e materiali rigenerati, quali:

  • fibra di faggio;
  • fibra di eucalipto;
  • cotone biologico;
  • Econyl
  • PET riciclato

“Crediamo profondamente nel nostro progetto e vogliamo trasmettere un messaggio di rispetto per l’ambiente che ci circonda”.

©CasaGIN

L’azienda veneta punta ad una produzione sostenibile, al fine di tutelare il più possibile l’ambiente e l’impatto generato su questo. L’industria della moda, infatti, risulta la seconda industria più inquinante a livello mondiale a causa di un uso scorretto delle risorse impiegate e della priorità riconosciuta, troppe volte, al profitto piuttosto che alla qualità generata con il singolo capo. CasaGIN si definisce un brand sostenibile volto a creare prodotti duraturi nel tempo, contribuendo alla riduzione del fenomeno, ormai diffuso, del fast fashion. Per l’attuazione di una produzione sostenibile l’azienda si è occupata di:

  • collaborare con fornitori locali, presenti ad una distanza massima di 70 Km dalla sede aziendale, contribuendo notevolmente a ridurre le emissioni di CO2 rispetto alle aziende con produzioni all’estero;
  • scegliere fornitori certificati, in relazione ai quali è necessario il riferimento a “codici di condotta globale dei fornitori”;
  • gestire in modo sostenibile le foreste, contribuendo alla prevenzione di disastri idrici e favorendo la generazione di 10 mila metri cubi di legno in più rispetto a quanto ne viene prelevato;
  • supportare l’economia locale, grazie al sostegno riconosciuto a piccole aziende locali a conduzione familiare fondamenti nelle lavorazioni pregiate;
  • utilizzare packaging sostenibile, eliminando l’utilizzo della plastica e ricorrendo a materiali sempre più innovativi e naturali.
©CasaGIN

CasaGIN è un’azienda che ha deciso di ambire ad un concetto ormai diffuso, come quello della sostenibilità, ma attuabile nel concreto da poche aziende. Il brand in analisi si contraddistingue, soprattutto, per l’instaurazione di un perfetto equilibrio tra natura/uomo; infatti il fine è quello porre il cliente al centro di questo rapporto, che inizia con la creazione del capo di abbigliamento fino alla consegna della stesso, all’interno di un packaging naturale. L’obiettivo? Sensibilizzare le persone sul tema della sostenibilità ma, ancora di più, contribuire all’attuazione di un futuro migliore per le prossime generazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi canali social, lasciaci un feedback e continua a seguire TheBEStrend sulle pagine social ufficiali!

Un abbraccio virtuale,

Francesca