Stop allo spreco di cibo: i consigli del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute (salute.gov.it), dal 2015, promuove l’iniziativa “Stop allo spreco di cibo: consigli per ridurre lo spreco di alimenti”, una raccolta di consigli per cambiare le nostre abitudini alimentari e diminuire la quantità di cibo che giornalmente viene sprecata.

Un vero e proprio vademecum delle “buone pratiche alimentari”!.

TheBEStrend ha selezionato qualche consiglio per voi, da integrare nelle vostre abitudini alimentari e che speriamo possano tornarvi utili anche durante le vostre scelte d’acquisto.

AL SUPERMERCATO

1. Prima di fare la spesa controlla gli alimenti che già possiedi, così da acquistare solo quelli di cui necessiti.
2. Leggi bene l’etichetta per essere informato sulla natura e la qualità dell’alimento e il modo migliore per conservarlo. Presta attenzione alla differenza tra: – “data di scadenza” che indica il limite oltre il quale il prodotto non deve essere consumato e –“termine minimo di
conservazione”
che indica che il prodotto, oltre la data riportata, può aver modificato alcune caratteristiche organolettiche come il sapore e l’odore ma può essere ancora consumato.

A CASA

3. Pratica il FIFO (First-In-First-Out, cioè “primo dentro primo fuori”).
Quando sistemi la spesa, riponi gli alimenti appena acquistati dietro o
sotto quelli già presenti nel frigorifero o in dispensa la cui scadenza potrebbe essere anteriore. In questo modo, hai a portata di mano ciò che devi utilizzare per primo.
4. Conserva gli alimenti secondo le indicazioni fornite sulla confezione
per evitarne un deterioramento anzitempo. Per gli alimenti conservati al freddo in frigorifero, ogni ripiano ha una sua temperatura che ti permette di conservare in maniera ottimale tutti i cibi.
5. Se consumi alimenti con confezione non richiudibile, una volta aperti riponili in contenitori ermetici:manterranno più a lungo la loro freschezza. Conservare il cibo in modo corretto permette di risparmiare anche su spesa e tempo.
6. Non sprecare gli avanzi di cibo ma impiegali per realizzare nuove gustose ricette!

AL RISTORANTE

7. Molto spesso le porzioni sono davvero abbondanti! Per non sprecare il cibo, chiedi porzioni ridotte.
8. Utilizza la doggy-bag per recuperare il cibo che non hai consumato durante il pranzo o la cena.
9. Ricorri a servizi di food-sharing: esistono tantissime piattaforme che permettono all’utente di individuare quei punti vendita che, avendo cibo prossimo alla scadenza, lo vendono a un prezzo più basso.

Se avete altri consigli utili da condividere con la community di TheBEStrend scriveteli nei commenti! Scelte più consapevoli possono contribuire a rendere tutti più attenti a sprecare meno.

Se questo articolo ti è piaciuto scrivilo nei commenti e segui TheBEStrend sulle pagine social ufficiali!

A presto,

Federica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *